• Troppo sale: cosa fare per rimediare a piatto troppo salato.

    Data: 2010.07.06 | Categoria: Le vostre ricette | Tags: ,

    Croce e delizia della cucina e del palato: il sale è una presenza indispensabile tra i fornelli. Ahimé non possiamo esagerare perché, si sa, troppo sale fa male (ma attenzione: se il vostro fisico è in salute e non soffrite di problemi particolari, eliminarlo totalmente può essere dannoso. Come al solito, dipende dal fisico e dalle quantità…). Ma il problema a cui vogliamo riferirci non è una presenza eccessiva di sale nell’organismo, a cui si rimedia con una buona dieta e i consigli del medico, ma un’eccessiva presenza di sale nella nostra pentola, perché, a questo punto, come facciamo a rimediare?  Non possiamo consigliare al sugo o all’arrosto di fare più sport. E allora, come rimediare se, cucinando, abbiamo esagerato con il sale? Ecco diversi consigli, che si adattano alle situazioni più diverse. Da utilizzare cum granu salis!
    Consigli per rimediare a un piatto troppo salato
    Un ottimo alleato per rimediare all’eccesso di sale nelle pietanze è la patata. Aggiungetene una alla minestra o all’arrosto o allo stufato, insieme a un po’ d’acqua. La patata assorbirà il sale (e aggiungerà un tocco in più alla pietanza!  Nota bene:  dal momento che la patata assorbe il sale, in tutte le pietanze a base di patata (puré, zuppa di verdure etc…) tenetene conto e aggiungetene un pizzico in più, oppure, se preferite, aggiungete delle spezie.
    Per piatti a base di pomodoro (ad esempio i sughi) o nel caso in cui non abbiate patate in casa: aggiungete acqua e mezzo cucchiaino di zucchero. Questa soluzione va bene per i piatti a base di verdure e gli stufati di carne rossa, mentre non funziona altrettanto bene con  le carni bianche .
    Un rimedio amato dai francesi e guardato con disprezzo dai grandi chef che lo ritengono un escamotage da dilettanti: la panna! Ma dal momento che noi siamo umili cuochi e non ci interessa finire sulle guide Michelin ma al massimo evitare sguardi di disapprovazione della suocera, un goccio di panna non può che risultare utile! Naturalmente, questo cambia radicalmente il sapore del vostro piatto, siatene consapevoli. Però ha il vantaggio di funzionare praticamente su tutto (tranne che sulla pizza, forse…)
    Evitate di aggiungere a piatti troppo salati: spezie, componenti saporite (ad esempio acciughe o verdure salate!), formaggio (anche se grattugiato!), salse tipo senape o ketchup.
    Per le zuppe: se la “salamoia” non è grave, poco prima di servire intingete del pane raffermo (non fresco!) nei piatti di minestra e lasciatelo a bagno per circa un minuto: limiterà il danno.
    Per patate, verdure o carni troppo salate: accompagnatele con una leggera salsa che potete creare facilmente all’ultimo momento con una porzione di maionese e due di panna da cucina. Otterrete un accompagnamento delicato che saprà mascherare il sale in eccesso. Attenzione però: è molto calorico! Però potete sempre dire di averla provata a Parigi… chissà perché, basta dire così per mettere a tacere qualsiasi critica (specie quelle della suocera…)

    Se abbiamo messo più sale del dovuto nel nostro piatto ecco alcuni consigli per rimediare a un piatto troppo salato. La patata ha la capacità di trattenere sale e quindi mettere una patata all’interno della portata troppo saporita.

    Se avete aggiunto troppo sale nella salsa di pomodoro allungatela con un cucchiaino di acqua e aggiungete un cucchiaino di zucchero. Questo rimedio può essere adottato anche per piatti a base di verdure e stufati di carne rossa.

    In caso di zuppe saporite mettere un pezzo di pane raffermo per qualche minuto, assorbirà parte del sale.  Ovviamente a piatti troppo salati è meglio non aggiungere spezie, formaggio e salse varie.